Main page

Spettroscopia (lista principale)

Presentazione del progetto di spettroscopia

In queste pagine racconto un progetto che io e Marco (website) abbiamo intrapreso insieme da poco, alla fine dell'ottobre del 2015, unendo la nostra strumentazione, le nostre forze e le nostre idee. Si tratta della spettroscopia amatoriale.

Tempo fa ho ascoltato un altro astrofilo parlarne: nell'ultimo periodo mi sono ritrovata a ripensarci, e l'idea mi ha affascinato in modo sempre più irresistibile...

Per la prima volta, in un certo senso, l'astronomia amatoriale incontra concetti e strumenti puramente astrofisici - della ricerca scientifica.

Stiamo imparando a guardare le stelle (e non solo: sarà interessante provare a riprendere pianeti gassosi e oggetti del cielo profondo) in modo completamente nuovo, con un livello di dettaglio inaspettato. Lo sforzo di comprendere i profili ci ripaga di una comprensione molto più profonda delle singole stelle, delle loro differenze, della fisica che ci sta dietro - è un grande stimolo alla curiosità. Abbiamo iniziato con entusiasmo e sarà un percorso, speriamo, in continua evoluzione.

Ci siamo accorti che gli astrofili che si dedicano alla spettrocopia sono piuttosto rari (e già l'astronomia amatoriale è una passione molto poco diffusa!). Se qualcuno dovesse capitare su queste pagine, siamo aperti a confronti e suggerimenti.

Il reticolo di diffrazione che utilizziamo è lo StarAnalyser100 della Paton Hawksley Education, il più diffuso tra gli astrofili. Si tratta di un reticolo di diffrazione a trasmissione che si avvita come un normale filtro di 1,25 pollici. Concentra tutta la luminosità su uno dei due spettri del primo ordine, che è quello che viene raccolto dalla camera e poi elaborato per trasfrmarlo nel profilo di luce.

Reticolo StarAnalyser100.



Una prima prova con Vega, nel giardino del mio condominio.

Elaborazioni estenuanti...

Note tecniche

> La correzione per la risposta dello strumento



Data: 16 novembre 2015

Ultima modifica: marzo 2016