Main page

Strumentazione

Telescopio

Osservo il cielo con un telescopio riflettore dobsoniano da 200 mm, f/6.


Estate 2016. Grazie a Luigi Fontana per questo scatto.

L'ho acquistato diversi anni fa e ancora lo utilizzo attivamente. I telescopi di questa tipologia sono perfetti per l'osservazione in visuale del cielo profondo, che è ciò che più mi affascina e a cui cerco di dedicare la maggior parte degli sforzi. Sono stata fortunata ad aver trovato la persona che mi consigliasse questa tipologia di strumento, che è in effetti inusuale e si allontana un po' dall'idea che un neofita può avere di "telescopio". È ideale per risolvere oggetti del cielo difficili come la trama di una nebulosa o la luce di una galassia. Il fatto che non sia dotato di sistemi di puntamento automatico ma sia così semplice nella sia struttura lo rende a mio avviso uno strumento molto intrigante da utilizzare, perchè si è costretti ad adoperare mappe e imparare realmente a conoscere il cielo.

Oculari

Dai due oculari ricevuti assieme al telescopio -un ottimo 30 mm e un 9 mm-, ho piano piano costruito il mio set attuale:

Sono accessori ottici piuttosto modesti, rispetto ad altre tipologie sul mercato, ma in combinazione con il mio telescopio danno un risultato eccezionale, perchè sono molto luminosi. In particolare, le galassie e gli altri oggetti più complessi risultano evidenti senza dover oscurare troppo il fondo stellare.

Uso solitamente il 30, il 20 e il 12 mm per i profondo cielo. Ho scoperto che il 20 mm è perfetto per l'osservazione del Sole, perchè contiene quasi perfettamente il disco solare. Uso invece il 5 mm per le osservazioni planetarie.

Qui una tabella riassuntiva con i loro ingrandimenti, relativa al Dobson f/6:

Oculare (mm) Ingrandimento AFOV (°) FOV (°) Pupilla (mm)
30 40X 68 1,7 5
20 60X 70 1,16 3,33
12 100X 52 0,52 2
9 133X 52 0,39 1,5
5 240X 60 0,25 0,83

Altri accessori:

Filtro Diametro Utilizzo
OIII 1,25" Nebulose
OIII 2" Nebulose (in particolare quelle molto estese come la Veil Nebula). Da usare con gli oculari di 50,8 mm.
ND (Neutral Density) 1,25" Luna
IR 1,25" Riprese in cam
Astrosolar Foglio A4, autocostruito Osservazioni del Sole in ottico: macchie solari, facolae, granulazione.

Atlanti, mappe, cataloghi...

Per orientarmi nel cielo uso due atlanti cartacei, il Pocket Sky Atlas (con cui ho inziato), e l'Uranometria. L'Uranometria che possiedo è la 2000.0 All Sky Edition (comprende quindi anche il cielo australe) ed è un atlante grandioso e allo stesso tempo scarno, essenziale. Le sue mappe sono molto dettagliate ed è risultato uno strumento indispensabile. Di solito lo uso in combinazione con il Pocket. L'Uranometria è stato un regalo incantevole per il mio ventesimo compleanno.

Per oggetti "speciali" stampo mappe o fotografie personalizzate dal web.

Scelgo gli oggetti da osservare dai cataloghi, ad esempio:

e diversi altri.

Software, web resources e Android apps

Planetarium software

Uso principalmente il software planetario gratuito Stellarium

Schermate di Stellarim, l'ultima con le costellazioni del folklore inuit al posto di quelle occidentali.

Libri, saggi...

Link alla pagina dove raccolgo alcuni libri e materiale inerente allo spazio e all'astronomia (ancora da scriversi).

Pianificare una sessione osservativa.

Utilizzo il software web SkyPlanner per organizzare una sessione osservativa. È integrato con un vasto database (che comprende il catalogo Hickson, Shakhbazian, Barnard...) e con l'archivio DSS per le immagini, e permette anche di trovare e visualizzare subito una grande quantità di oggetti nuovi. La sessione osservativa è poi stampabile, anche con le immagini a colori invertiti. Trovate più informazioni qui.

Schermate di SkyPlanner.

Luna: una mappa interattiva da LRO

La ACT-REACT Quick Map è una mappa interattiva ad alta risoluzione che combina differnticamere del Lunar Reconnaissance Orbiter. Si posso anche tracciare percorsi e avere informazioni sulla distanza, l'altitudine e in generale sulla geodesia della superficie lunare. È possibile inoltre inserire latitudine e longitudine e cercare dettagli specifili (vedi la seconda immagine...).

Plato crater | Le tracce lasciate da Lunokhod 2.

Per le osservazioni lunari uso anche l'atlante cartaceo Il Nuovo Atlante Fotografico della Luna curato da Walter Ferreri, che utilizza anch'esso le immagini raccolte dalla sonda LRO.

Spotting the ISS

Il sito web Heavens Above permette di avere informazioni sull'orario di transito dell'ISS, su iridium flares, asteroidi...

Esistono anche app Android che avvisano del passaggio della Stazione Spaciale, ad esempio ISS Detector.


Ultima modifica: dicembre 2015