Main page

Osservazioni visuali del cielo profondo

Ultimo aggiornamento: gennaio 2015

Credit: DSS

In questa pagina pubblico alcuni resoconti di osservazioni astronomiche del cielo profondo.

Non sono sicura di come si possa descrivere a parole l'impressione dell'osservare attraverso l'oculare. Vedi questi "oggetti", come vengono chiamati da astronomi e amatori, che sono ammassi stellari ai limiti della Via Lattea e galassie milioni di anni luce più lontane. Si cerca di osservare queste cose che sono estremamente deboli e distanti. L'idea stessa delle distanze astronomiche e delle dimensioni delle strutture cosmiche è spaventosa ed affascinante.

Questi oggetti sono strani: non si possono osservare come si osserverebbe un oggetto terrestre. Non possono essere guardati direttamente, ma in visione distolta. Sono così deboli che vengono percepiti in bianco e nero... tranne alcune volte eccezionali, in cui i colori -l'azzurro, il verde e il rosa di una nebulosa, il marrone delle polveri - possono emergere. Bisogna attendere anche ore perchè gli occhi si abituino all'oscurità. E bisogna essere lontani e in alto, isolati da ogni luce. Spesso questi oggi sono ad un soffio dall'essere invisibili.

Compio le mie osservazioni astronomiche senza l'ausilio di motorizzazione o go-to, ma utilizzo mappe e atlanti. Trovo questo approccio essenziale e diretto con il cielo perfetto per me. Si è soli nell'oscurità e nel freddo, con solo una debole luce rossa ad illuminare la pagina, e la volta del cielo ricolma di stelle sopra di sé.


Sulla visione a colori: I colori della Dumbbell Nebula (articolo aggiornato dicembre 2015)


Lista dei report: